antipasti
fingerfood
primi secondi insalate
contorni
lievitati dolci

mercoledì 28 settembre 2011

Paccheri con gamberi, zucchine e glassa dolce al vino

 
Un paio di mesi fa ho mangiato in un ristorantino il primo di pesce più buono che abbia mai assaggiato, una cosa sublime, indescrivibile. Il sughetto era molto particolare perchè era dolcissimo, ma non come se per errore avessero messo troppo zucchero, ma come se sapientemente avessero glassato il vino. Naturalmente non potevo andar dal cuoco e chiedergli la ricetta :D e così mi sono limitata a memorizzare gli ingredienti scritti sul menu e ad andare a interpretazione sul resto. L'unica cosa che ho odiato di quel piatto è stata... la quantità minima, 10 paccheri no eh!! A casa ho tentato di riprodurre il tutto, il risultato è stato decisamente buono ma non tanto come quello... chissà qual era il segreto.

Paccheri con gamberi, zucchine e glassa dolce al vino

Ingredienti:
500 gr di paccheri di Fabbrica della Pasta di Gragnano
500 gr di gamberi (o gamberoni)
1 zucchina genovese piccola
2 cucchiai di passata di pomodoro
1/2 bicchiere di vino rosso
2 cucchiai di zucchero
1 spicchio di aglio
Olio extravergine d'oliva
Sale
Prezzemolo
Briciole di pane nero di Castelvetrano (che non ho messo)



Procedimento:
1) Pulire i gamberi, sgusciandone l'80% (il resto servirà per la guarnizione)
2) Preparare una glassa mettendo su un tegame il vino rosso e lo zucchero. A fuoco lento far sciogliere lo zucchero facendolo leggermente caramellare
3) Sul frullatore tritare la zucchina, lavata e spuntata (e tagliata col salvadita apposito)
4) Su una padella fare un soffritto di aglio e olio d’oliva (e poi lavare le mani con la saponetta in acciaio cancella odori)
5) Aggiungere il peperoncino, regolare di sale e allungare con la passata di pomodoro e un goccino d'acqua calda
6) Aggiungere la zucchina e farla rosolare
7) Unire i gamberi
8) Aggiungere la glassa di vino e farla sciogliere nel sughetto
9) Scolare i paccheri ben al denti e amalgamarli al condimento
10) Terminare con una spolverata di prezzemolo fresco lavato, asciugato e tritato finemente al coltello e con le briciole di pane


e con questo piatto partecipo al contest "Un pugno di pasta" organizzato da "Cucinare con Prezzemolino".

8 commenti:

  1. Wooow, che meraviglia, solo il titolo mi ha fatto venire l'acquolina!Forse non sarà stato buono come quello del ristorante ma sono sicura che il gusto è incredibile, bravissima!Baci

    RispondiElimina
  2. Sono sicura che sono buonissimi anche questi qui che hai fatto tu!!!E poi che figurone che fanno :)
    Bravissima :)

    RispondiElimina
  3. che invitanti!!!!!!!!!!!!!bravissima!

    RispondiElimina
  4. Deve essere squisito!! Bravissima

    RispondiElimina
  5. sono sicura che i tuoi paccheri saranno ugualmente buoni, io uso tantissimo la glassa di vino ma solo a freddo per condire non avevo mai pensato di usarla nella pasta mi hai dato una bella idea... provero'. ciao yle!!!!

    RispondiElimina
  6. Mi piace un sacco questo piatto!!!
    E che piacevole scoperta è stato il tuo blog!!!
    Sei giovanissima e bravissima, abbiamo la stessa età!!
    Da oggi ti seguo con tanto entusiasmo, davvero un bellissimo blog, complimenti!!

    RispondiElimina
  7. Oddio che meraviglia! Da mangiare con gli occhi. Corro a comprare gli ingredienti e ne approfitto per prendere anche una bottiglia di Santa Cristina, c'è il concorso stappa e scatta per vincere un iPad2! <3 tentiamo la fortuna! :)

    RispondiElimina