antipasti
fingerfood
primi secondi insalate
contorni
lievitati dolci

lunedì 26 settembre 2011

Brodo di pesce con cicale di mare


Buon lunedi a tutti.
Trascorso bene il week end?
Io sono stata al Cous Cous Fest di San Vito Lo Capo (Trapani), dove ogni anno organizzano questa splendida manifestazione culinaria a cui partecipano tutti i paesi del Mediterraneo e non solo.
 

“Un piatto di cous cous può fare miracoli”, proprio così ha detto la respondabile palestinese dei rapporti con l'Italia quando ha visto la partecipazione sia di Israele sia della Palestina a questa manifestazione.
La festa è stata anche un modo di dare l'addio all'estate, un bel giro vicino la spiaggia e la visita ai tanti, tantissimi, stands che proponevano prodotti locali (ho sbavato davanti alle specialità di Bronte, che meraviglia!!).
La Francia è stato il paese vincitore del premio della giuria, il piatto che ha sbalordito tutti è stato lo sgombro affumicato su un cous cous di frutta ed erbette preparato dalla chef Alice Delcourt. Mmmmmh... devo provarlo!!


Ma andiamo al brodo...Conoscevo questi crostacei perchè li avevo visti in molte ricette ma non li avevo mai mangiati nè cucinati, così quando in pescheria mi è stato proposto quest'acquisto ho deciso di prenderli e provare. Pensavo fossero come i gamberoni o gli scampi, invece sono come i granchi o l'aragosta, cioè son molto succosi e da essi si ricava la polpa. Io li ho sfruttati in diversi modi. Il primo giorno ho fatto il brodo e su questo ho cotto la pasta (anelletti). Dalle cicale ho poi, pazientemente, ricavato la polpa con cui ho fatto un buonissimo sughetto di pesce, per condire delle fettuccine, che vi mostrerò presto.

Brodo di pesce con cicale di mare

Ingredienti:
1 kg di cicale di mare
1 carota
1/2 cipolla
1 spicchio di aglio
1 ciuffetto di prezzemolo
q.b. di acqua
q.b. di sale
Olio extravergine d'oliva

Procedimento:

1) Lavare le cicale per bene, eliminando gli eventuali residui sabbiosi
2) In un tegame versare un giro d'olio, farlo scaldare qualche secondo e poi unire le cicale
3) A fiamma viva farle rosolare un minuto
4) Unire l'aglio, la cipolla e la carota (pelata, intera) e il prezzemolo (lavato)
5) Ricoprire il tegame con acqua fredda (lo shock termico tirerà fuori maggior sapore). Regolare di sale (non deve essere molto)
6) Cuocere per circa 30 minuti, togliendo di tanto in tanto la schiumetta che si verrà a creare
7) Filtrare il brodo passandolo in un colino a maglie fitte
8) Lasciarlo raffreddare se si vuole conservare in frigorifero o in freezer oppure utilizzarlo fin da subito




Vi lascio una foto del cous cous di pesce, tipico piatto sanvitese.
Buon inizio di settimana a tutti :)

6 commenti:

  1. Che squisitezza, conosco molto bene questi crostacei e li adoro!Hanno un gusto squisito e particolare e sono perfetti per fare un ottimo brodo!Buona settimana ^^

    RispondiElimina
  2. Delizioso!!! Ha un aspetto davvero invitante!

    RispondiElimina
  3. ciao yle anch'io sono stata al cous-cous fest e' stato davvero bello ci vado ogni anno perche' adoro il cous-cous di san vito e' meraviglioso. infatti l'indomani ritornata a casa ho fatto il tabule' che ho postato sul mio blog ma mi sono ripromessa che presto provero' a fare quello di pesce quindi alla prossima.
    A PRESTO!!!

    RispondiElimina
  4. Il cous cous fest come mi piacerebbe andarci una volta, ma sono troppo lontano! Non ho mai cucinato questi crostacei ma oggi con questa ricettame ne hai fatto venire voglia, li proverò.
    Ciao e buon inizio settimana
    Alice

    RispondiElimina
  5. Buonissime le cicale..Me le faceva sempre mia nonna con le tagliatelle, mi hai fatto venire voglia di acquistarle!!!
    baci
    Vera

    RispondiElimina