antipasti
fingerfood
primi secondi insalate
contorni
lievitati dolci

martedì 14 settembre 2010

Angelica salata

Finalmente ho fatto l'Angelica, uno dei must dei blog di cucina. Ultimamente la passione dei lievitati s'è fatta maggiormente viva, gioco al piccolo fornaio, e che dire, sembra magia assistere alle cose che lievitano e vedere come semplice farina, lievito e acqua possono dar vita a bontà simili.

La ricetta è delle sorelle Simili, due cuoche eccezionali, note per essere bravissime panificatrici e autrici di libri noti nell'ambiente. A dire il vero la ricetta originale era nata per l'Angelica dolce, poi s'è diffusa anche questa versione, e ognuno la farcisce a proprio gusto. Come sempre, vi scrivo i passaggi minuziosamente. A me la forma non è venuta benissimo, sembra poco ciambella, ma pazienza, la sofficità ripaga.

Ingredienti per primo impasto (lievitino):
135 g farina manitoba
4 gr di lievito in polvere o 13 gr di lievito di birra a cubetto
75 ml acqua (circa)
Ingredienti per il secondo impasto:
400 gr farina manitoba
3 cucchiai abbondanti di formaggio grattugiato (io ho usato il grana)
120 ml di latte tiepido
1 uovo e mezzo
1 cucchiaino di sale
120 gr di burro morbido
Per la prima lucidatura:
Un pò di burro fuso
Per la seconda lucidatura:
1 tuorlo e un filo di latte
Per il ripieno:
Zucchine grigliate
Caciocavallo a cubetti
Origano e spezie varie

Procedimento:
1) Sciogliere il lievito nell'acqua tiepida e versarlo sulla farina disposta a fontana. Impastare qualche minuto fino ad ottenere un piccolo panetto sodo. Metterlo in una ciotola, coperta da un canovaccio pulito e lasciar lievitare dentro il forno spento per 30 minuti.
2) In una ciotola unire la farina, il formaggio, il sale, l'uovo e al centro della fontana il latte e il burro morbido. A questo punto iniziare a impastare un minutino e poi aggiungere il lievitino, ovvero il panetto impastato precedentemente, impastare per 10-15 minuti su un piano infarinato fino ad ottenere un composto omogeneo. L'impasto deve essere morbidissimo e piacevole da lavorare. Far lievitare, sempre dentro il forno spento, per un'ora o poco più.
3) Rovesciare la pasta sul tavolo infarinato e stenderla, senza mai impastarla, formando un rettangolo. La pasta non deve essere troppo sottile. Spennellarla con del burro fuso. E farcirla (non deve essere esageratamente ricca). Arrotolare la pasta dal lato più lungo formando un rotolo mediamente stretto. (Io però non lo sapevo e ho arrotolato dal lato corto compromettendone un pò la forma). Tagliarlo in due al centro formando due rotoli lunghi. A questo punto devono essere delicatamente intrecciati dalla parte esterna, ovvero quella col condimento. Mettere la "ciambella" così ottenuta su una teglia rivestita da carta forno e lasciarla lievitare altri 40 minuti, ovvero fino al raddoppio.
4) Spennellare delicatamente un mix di uovo sbattuto con un filo di latte.
Mettere in forno, già caldo, a 180° per 30-35 minuti, facendola dorare per bene.



e con questa ricetta partecipo al contest "Mani sulla manitoba" organizzata dal blog "I love dessert"

9 commenti:

  1. noi siamo ignoranti! Grazie per aver fatto questa ricetta a noi sconosciuta, ma veramente ATTRAENTE! Se continui così prepariamo i bagagli ed arriviamoooooooooo baciotti Helga e Magali (a noi non interessa che la forma della ciambella sia perfetta!)

    RispondiElimina
  2. Che bella, complimenti per il ripieno. In genere la vedo sempre con salumi vari, ma con le zucchine è sicuramente più delicata. Passo anche per invitarti a partecipare alla mia prima raccolta

    http://noidueincucina.blogspot.com/2010/09/la-nostra-prima-raccolta-il-tempo-delle.html

    Ciao
    Stefania

    RispondiElimina
  3. Ahhhhhh....la vogliooooooo!!!

    RispondiElimina
  4. Cara Ylenia, mi sono annotata la ricetta e voglio farla anche in versione salata! Grazie, un bacione!

    RispondiElimina
  5. deliziosaaaaaaa!!!complimentii

    RispondiElimina
  6. What is the most important portion is the sincere
    words that you put together in the poems that will catch the attention of the one you loved
    as this is what you truly want from the romantic poems that
    you have created for him. Choosing to focus on sound as a restriction increases a poet's powers of observation in melodic structure and the inherit oral aspects of a poem. Remember fall in love poems should say the exact thing you feel without hesitation and fear of being embarrassed, either you write fall in love poems yourself or choose from the famous fall in love poems.

    My blog - lancerexclub.net

    RispondiElimina
  7. You might need heavier line and tackle to account for powerful river flows.
    Spinning - Trout are aggressive and definitely will strike and eat smaller
    fish. But here's my top 5 to consider with choices for both types of water included:.

    Visit my web blog; please click the next page

    RispondiElimina
  8. Once you have the centers prepared, there are a number of ways to
    decorate the outside. There are different gestures for different moments, moods
    and each gesture is unique in its own way. Decopac Disney
    Princess Castle Decoset -- Disney Princess Castle Deco - Set is the ultimate cake decoration for your little princess.



    Feel free to visit my web blog: cake airbrush kit reviews ()

    RispondiElimina
  9. clients, Rachel, who got back together with her ex.
    Age Level - A good factor to write about is the appropriate
    age level for the video game that you are reviewing.
    Harry Potter Hogwarts is one more entry into this new series
    of LEGO board games.

    my weblog :: Highly recommended Webpage

    RispondiElimina