antipasti
fingerfood
primi secondi insalate
contorni
lievitati dolci

martedì 26 luglio 2011

Rotolo al cocco con marmellata di gelsi neri



Non avevo mai assaggiato la marmellata di gelsi e ringrazio Magnatum Club per avermela fatta provare. E pensare che... io ho un albero di gelsi e che adoro i gelsi, da piccola ne mangiavo tanti, poi ho cominciato a mangiarne meno perchè macchiavo tutto, le scarpe (che schiacciavano i gelsi caduti dall'albero), le mani, i vestiti :D . Un vasetto già pronto risolve ogni problema.
E' la marmellata più buona e più particolare che abbia mai mangiato, forse perchè si tratta di un frutto inusuale, generalmente in casa se ne fanno di altri tipi, forse perchè Magnatum Club la sa lunga... So solo che metà è finita sul rotolo e l'altra dovrò capire come impiegarla al meglio.



Rotolo al cocco con marmellata di gelsi neri

Per una leccarda classica (di forno di 60 cm):

Ingredienti:
5 uova medie
30 gr di farina di cocco ("cocco rapè")
100 gr di farina manitoba Molino Rosignoli
100 gr di zucchero
40 gr di burro (+ quello per spennellare)
1 bustina di vanillina Flavour Art
1 tazzina di liquore dolce (io ho usato il Passito di Pantelleria)
q.b. di marmellata di gelsi Magnatum Club
Una manciata di gelsi freschi

Procedimento:
1) Preparare 3 fogli di carta forno della dimensione della teglia
2) Scaldare in un tegame poca acqua che servirà per montare a bagnomaria gli albumi
3) In un pentolino, o al microonde, fondere il burro
4) Setacciare la farina
5) Separare i tuorli dagli albumi mettendoli in 2 ciotole
6) Montare gli albumi a bagnomaria (quindi mettendo sotto la ciotola il tegame con l'acqua scaldata). Arrivare ad ottenere un composto molto gonfio e fermo e metterlo da parte. (Usate un pizzico di sale per montare gli albumi solo se usate uova fresche, non serve con quelle del supermercato)
7) Nell'altra ciotola con i tuorli unire lo zucchero e con lo sbattitore elettrico montare fino a giungere ad un composto chiaro e gonfio. Unire il burro fuso e in 3 tempi unire la farina mescolando con una leccapentole o un cucchiaio con movimenti lenti dall'alto verso il basso, in modo da non sgonfiare il composto. Unire infine la vanillina, il cocco rapè e mescolare
8) Unire adesso, in più momenti, gli albumi, mescolando con estrema delicatezza sempre dal basso verso l'alto. Il risultato dovrà essere un composto ben spumoso e alto
9) Spennellare un pò di burro nella leccarda da forno
10) Adagiare un foglio di carta forno e ungere anche questo
11) Versare il composto livellandolo con una spatola lunga senza lavorarlo troppo (altrimenti si rischia di farlo sgonfiare e di vanificare il lavoro fatto per incamerare l'aria durante tutta la fase di preparazione)
12) Mettere in forno, non troppo caldo, a 200° per 10 minuti (non di più). Vi accorgerete che è cotto se le estremità si saranno dorate, anche se la superficie resterà chiara
13) Prelevando i lembi della carta forno che fa da base trasferire il composto su un piano da lavoro, facendo il tutto con estrema delicatezza
14) Stendere sopra un altro foglio di carta forno unto di burro
15) Girare il rotolo e togliere delicatamente il primo foglio (se non si dovesse staccare facilmente fermatevi e spennellate sopra un pochino di acqua tiepida)
16) Stendere un nuovo foglio unto
17) Arrotolare il rotolo delicatamente dalla parte stretta
18) Far raffreddare prima a temperatura ambiente per qualche minuto e poi in frigo per almeno 30 minuti
19) Srotolare delicatamente togliendo i fogli di carta forno
20) Togliere le estremità in modo da dare una forma regolare 
21) Spennellare leggermente il liquore per bagnare un pò il rotolo
22) Stendere un generoso strato di marmellata di gelsi (o del frutto che preferite) dal lato più scuro del dolce
23) Arrotolare un'ultima volta, sempre dal lato stretto, spennellando in superficie il liquore
24) Far riposare in frigorifero fino al momento di decorarlo e servirlo





Consiglio: chiaramente la farcitura potrà essere la più svariata, Nutella, crema di mascarpone, crema pasticcera e altro.

15 commenti:

  1. Ylenia!!! Che meraviglia!! La marmellata di gelsi neri non la conoscevo, anzi per la verità neanche i frutti... :-(( Mi sa che mi sono persa qualcosa di buono...
    Ma anche la ricettina del ritolo me la segno, sofficissimo e poi con la farina di cocco... adoro il cocco!! Bravissima!!
    Franci

    RispondiElimina
  2. Che bello che ti è venuto!!! Complimenti, lo assaggerei volentieri!!!!

    RispondiElimina
  3. è la mia marmellata preferita!!!Non ci rinuncerei mai!Ci faccio colazione ogni mattina!

    RispondiElimina
  4. molto bello da vedere e molto buonio da gustare...complimenti
    lia

    RispondiElimina
  5. Mi hai riportato alla mente ricordi di quando da bambina mangiavo i gelsi direttamente dall'albero dei miei nonni e tornavo a casa con i vestiti le mani e il viso completamente macchiati. Bravissima, questo rotolo è stupendo e la marmellata di gelsi mi ispira tantissimo.

    RispondiElimina
  6. ok....lo ammetto....non conoscevo in assoluto questa marmellata...ma credo che nemmeno il frutto! Mi vado ad informare, un bacio

    RispondiElimina
  7. Para nosotros eso son brazos de gitano.
    Te quedo muy bien.
    Un saludito

    RispondiElimina
  8. bellissimo post! e bellissime foto, brava Ylenia :-))

    RispondiElimina
  9. Mamma che bellezza!!! E' semplicemente perfetto e presentato meravigliosamente. Bravissima!

    RispondiElimina
  10. ti è sicuramente venuto bellissimo, ma da l'idea di essere anche super delizioso !

    RispondiElimina
  11. Mi sa che non ho mai mangiato un gelso in vita mia!!!! ahahahaha
    Yle, il rotolo è venuto benissimo, la prima foto è strepitosa!!! Bravissima!!!!
    Perdonami se latito, col lavoro sto incasinatissima!!!!

    RispondiElimina
  12. un'opera d'arte! complimenti!

    RispondiElimina
  13. Magnifica è dir poco! C'è tutto: bellezza, innovazione e il sapore non sarà da meno sicuro ;-)

    RispondiElimina