antipasti
fingerfood
primi secondi insalate
contorni
lievitati dolci

venerdì 25 gennaio 2013

Pasta di limone

Cestino e tovaglietta Green Gate

Una pasta profumatissima, intensa, buona davvero. E' una preparazione base che ho scoperto preparando i biscotti al limone di Montersino che vi mostrerò presto, è sicuramente migliore di ogni altro preparato che si trova in commercio, almeno questa sa davvero di limoni. :))

Tovaglietta Green Gate


Pasta di limone

 
Ingredienti con cui si ottiene 220 gr di prodotto:
60 gr di limoni interi senza semi (quindi buccia compresa)
30 gr di buccia di limone (ovviamente non trattata)
50 gr di sciroppo di glucosio (il mio in pasta)
80 gr di zucchero a velo
100 gr di zucchero fondente

Procedimento:

Lavare i limoni e asciugarli. Prelevare la buccia con un pelapatate senza prendere la pasta bianca arrivando al quantitativo che serve alla ricetta. Del limone intero invece tagliare in quattro, eliminare i semi e usare così com'è.
In un potente mixer frullare insieme tutti gli ingredienti fin ad ottenere una pasta liscia e profumata, serviranno almeno 10 minuti.
Si otterrà un composto fluido e colante, prenderà struttura e consistenza con il freddo.  Con




Cestino e tovaglietta Green Gate


Nota: la pasta va conservata in frigo, in un contenitore ermetico, può stare fino a 20 giorni. Oppure, metodo decisamente migliore, congelarlo all'interno dello stesso contenitore, durerà oltre i 6 mesi e non congelerà mai del tutto, sarà sempre perfettamente prelevabile al cucchiaio. 

18 commenti:

  1. che meraviglia...la farò! cosa sarebbe esattamente lo zucchero fondente? Grande Yle!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ale :) lo zucchero fondente lo trovi nei supermercati più forniti, io lo prendo alla Conad, vicino allo sciroppo di glucosio e a tutte le cose per dolci, lo trovi in un barattolo di vetro, fuori è bianco opaco, quando lo apri ha una consistenza mediamente densa, poi diventa duro e va ammorbidito a bagnomaria per essere prelevato

      Elimina
    2. Ciao!
      ...e se lo zucchero fondente non lo trovo? :-(

      LaurettaG

      Elimina
    3. Se non lo trovi prova a farlo in casa, io non ho mai provato ma questo link mi sembra attendibile :)

      Elimina
  2. scusa ma per cosa la usi questa pasta?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La uso per preparare dei biscotti al limone che pubblicherò presto, ma si possono fare anche muffins e altri tipi di dolci in cui si vuole intensificare l'odore e il sapore di limone

      Elimina
    2. grazie, aspetto la ricetta allora.

      Elimina
  3. Stupenda e non necessita neanche di cottura!

    RispondiElimina
  4. Mi ispira un sacco! Mai sentito lo zucchero fondente.
    http://basilicopistacchioenonsolo.blogspot.it/

    RispondiElimina
  5. Immagino che profumino quella cremina!!
    Bravissima!!
    Un abbraccio e buon fine settimana
    Carmen

    RispondiElimina
  6. Se trovo lo zucchero fondente la proverò! Deve essere profumatissima!! Ciao!

    RispondiElimina
  7. Grazie mille per la ricetta.

    La proverò senz'altro.

    ciao e complimenti.

    RispondiElimina
  8. wow frulli tutti e ottieni questa delizia....mitica!
    vale

    RispondiElimina
  9. la crema è stupenda attendo con impazienza la ricetta successiva e per non perderti ti annoto nel mio blog. Ciao, a presto

    RispondiElimina
  10. Per aromatizzare un ciambellone quanta ne serve? Immagino che lo zucchero del dolce dovrà essere diminuito per la dolcezza della pasta di limoni. È giusto? Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Solitamente le ricette di Montersino che la prevedono hanno già un quantitativo specifico, comunque sia 2 cucchiaini su un classico ciambellone andranno bene. Non è troppo dolce perchè la parte bianca, amara, del limone apporta equilibrio. Metterne troppa però potrebbe far sbilanciare la ricetta dato che apporta una consistenza semi fluida.

      Elimina