antipasti
fingerfood
primi secondi insalate
contorni
lievitati dolci

venerdì 3 maggio 2013

Tagliatelle ricce al caffè con crema di carciofi

 Piatto da portata Saturnia



Sembra anomalo come titolo per un primo piatto, vi assicuro che è davvero buonissimo. Io temevo che si sentisse troppo il caffè perchè durante la preparazione la pasta emanava davvero un profumo intenso, invece con la cottura è rimasto un lieve sentore di amaro che si equilibra perfettamente con la dolcezza dei carciofi. L'arancia infine, sotto forma di scorzette, dà maggiore freschezza al piatto. Insomma, ho giocato al piccolo chef senza però inventare nulla, nel senso che il caffè è uno dei modi per colorare di marrone la pasta, e quello che volevo per questo piatto era proprio giocare con i colori e con i profumi.Da rifare assolutamente, è piaciuto a tutti!


 Piatto da portata Saturnia


Tagliatelle ricce al caffè con crema di carciofi

Per la pasta:
250 gr di farina 00
2 uova medie
1 tazzina di caffè ristretto
Un filo d'olio extravergine d'oliva Dante
Un pizzico di sale

Per il condimento:
4 carciofi
100 gr di crema di carciofi Agromonte
1 dado vegetale (meglio se fatto in casa)
1 spicchio d'aglio
30 gr di formaggio grattugiato Beppino Occelli
Pepe nero
Noce moscata
Sale
Olio extravergine d'oliva Dante

Altro:
Scorza d'arancia tagliata a julienne sottile
Prezzemolo fresco



Procedimento

Per la pasta:
Frullare le uova con il caffè ristretto (ovviamente non zuccherato) e amalgamare il tutto alla farina aggiungendo un goccino d'olio e un pizzico di sale. Aggiungere un goccino d'acqua se l'impasto fosse eccessivamente asciutto e una spolverata di farina, se al contrario, fosse troppo morbido. Ungere il panetto con un goccio d'olio e far riposare la pasta per circa 30 minuti.

Per il condimento:
Lavare i carciofi, tagliarli a spicchi sottilissimi e farli saltare in padella con lo spicchio d'aglio intero (o, se preferite, in camicia) e l'olio. Regolare di sale, di pepe e di noce moscata, unire il dado e coprire con un coperchio aggiungendo un goccio di acqua calda, in modo che i carciofi appassiscano e diventino morbidi (ma non lessi). Aggiungere metà della crema di carciofi e amalgamarla.

Per le tagliatelle:
Dividere il panetto in 4 parti e passare ciascuno nella macchinetta apposita tirando la pasta fino allo spessore più sottile, ripassando poi con un mattarello per assottigliare maggiormente. Ricavare delle sfoglie della lunghezza che si desidera e con una rotella dentata procedere ottenendo strisce di 0,8 o 1 cm di spessore.

Per la finitura:
Cuocere le tagliatelle in acqua salata, scolarle in padella amalgamandole col condimento, il resto della crema di carciofi, un pò di acqua di cottura e il formaggio grattugiato. Servire con scorzette di arancia tagliate a julienne sottilissime.

Padella in ceramica ILLA

5 commenti:

  1. Veramente originali sono da assaggiare! Sono curiosa di sentire il loro gusto!!!!

    RispondiElimina
  2. Una ricettina davvero originale!!
    Si sente l'aroma del caffè???
    ciao
    Sara

    RispondiElimina
  3. ma daiiii? il caffè?
    ma sei una ganzaaaa!
    un bacione cara e buon fine settimana!

    RispondiElimina
  4. mi intriga molto questa ricetta... adoro i dolci al caffè, perhcè non la pasta? complimenti per questa proposta: davvero ottima!!

    RispondiElimina