antipasti
fingerfood
primi secondi insalate
contorni
lievitati dolci

giovedì 9 dicembre 2010

Pignoccata o struffoli o come preferite...


Pignoccata o pignolata in Sicilia e in Calabria, struffoli in Campania, cicerchiata credo in Liguria, purceddhuzzi nel leccese, insomma in qualsiasi modo si possano chiamare si tratta di un dolce buonissimo tipico delle feste di Natale e Carnevale. Palline di pasta fritte, rotolate nel miele e decorate a piacere.
Qui nella mia zona ogni famiglia ha la sua ricetta collaudata, della mia sono particolarmente orgogliosa perchè la pasta è molto morbida e resta tale per giorni e giorni.


Ingredienti per la pasta:
250 gr di farina 00 (+ 50 gr per lavorare successivamente la pasta sul piano infarinato)
3 uova piccole (o 2 grandi)
40 gr di burro (o di strutto)
1 cucchiaio raso di zucchero
Un pizzico di sale
1 bustina di vaniglina
La scorza grattugiata di 1 limone piccolo
q.b. di cannella in polvere

Per la frittura:
1 litro di olio di semi di mais per friggere

Per la decorazione:
250 ml di miele
3 cucchiai d'acqua
2 cucchiai di zucchero
Zuccherini
Perline
Mandorle

Procedimento:
1) In una ciotola versare la farina con un pizzico di sale
2) Fare una fontana e al centro mettere il burro freddo tagliato a pezzettini
3) Aggiungere le uova, lo zucchero, la vaniglina, la scorza di limone e la cannella
4) Su un piano infarinato lavorare fino ad ottenere un impasto morbido e liscio. Se l'impasto fosse troppo morbido lavorarlo meglio con un pochino di farina
5) Avvolgere la frolla ottenuta sulla pellicola e farla riposare in frigorifero per più tempo possibile, l'ideale sarebbe arrivare anche alle 24 ore
6) Riprendere la pasta su un piano infarinato e dividerla in tante palline
7) Formare dei cordoncini stretti e lunghi e con un tagliapasta ricavare dei tocchetti molto piccoli

8) In una padella dai bordi alti scaldare l'olio fino a fargli raggiungere un'alta temperatura
9) Versare un pò di tocchetti alla volta e aspettare che salendo in superficie si dorino sufficientemente (si formeranno delle palline e gonfieranno durante la frittura, per questo è importante che i tocchetti di pasta siano molto piccoli)

10) Scolarli su carta assorbente

11) In un tegame, a fuoco medio, sciogliere meglio il miele con l'acqua e lo zucchero
12) Versarlo sulle palline, adagiate un piatto sufficientemente grande
13) Con un cucchiaio disporre la pignoccata su dei pirottini di carta
14) Decorare con mandorle spellate e tritate e/o grattugiate, con perline argentate e/o zuccherini colorati

Ed ecco!!

8 commenti:

  1. Brava Ylenia, un paio di mesi fa l'ho preparata anche io per fare una sorpresa a mio papà!

    RispondiElimina
  2. Sono bellissimi e grazie della ricetta, vogliamo vedere se è uguale alla nostra. Non sembra, quando si vede il risultato finale, ma ci va molta pazienza a farli! Complimenti baciotti Helga e Magali e buon fine settimana!

    RispondiElimina
  3. Mamma mia che buone dovro' farle prima o poi mi piacciono da morire!!! bravissima un bacione!!!

    RispondiElimina
  4. ma sai che le ho fatte l'anno scorso con una ricetta ritrovata sul mio quadernino di quand'ero bambina e purtroppo non sono venute buone buone come le ricordavo? Proverò la tua... io le adoro mi ricordano le mie gite a Salemi quando da piccola andavo dalle zie!
    un bacio

    RispondiElimina
  5. che buoni... fra un po' li farò anch'io...

    RispondiElimina
  6. Io adoro questo dolce!!! La mia nonna lo prepara sempre per le feste!!! Hai avuto una bella idea a fare i pirottini, tipo monoporzione....carinissimi!!
    A presto!!

    RispondiElimina
  7. sono stradeliziosi gli struffoli....quando ce li ho davanti sono uno tira l'altro non riesco mai a fermarmi a non mangiarli...sono buonissimi...
    baci da lia

    RispondiElimina