antipasti
fingerfood
primi secondi insalate
contorni
lievitati dolci

lunedì 21 novembre 2011

Strudel di melanzane con caciotta e sugo al basilico


Piatto monouso Ecobio Shopping


E' la prima volta che uso l'impasto per la pizza per far qualcosa di diverso dalla pizza e il risultato è stato incredibilmente buono, lo rifarei altre 100 volte perchè questo strudel era come piace a me: croccante fuori, morbido dentro e con un ripieno davvero saporito. Chiaramente potete usare il vostro impasto preferito e gli ingredienti possono essere cambiati, va benissimo l'uso della mozzarella, le olive, salumi... insomma proprio come per la pizza ognuno può sceglierla a proprio gusto.
Ringrazio il blog "Fusilli al tegamino" per la fantastica idea, ho adattato il tutto al mio classico impasto.
Sotto riporto gli ingredienti per la pasta per pizza e una breve spiegazione del procedimento, se volete più dettagli andate in questo mio vecchio post in cui sono più precisa.
Io ho mangiato lo strudel sotto forma di aperitivo da stuzzicare davanti ad una partita e naturalmente non sono mancati i pop corn, che nello splendido Savoury Serving Set Easy Life Design hanno fatto la loro bella figura.

Piatto monouso Ecobio Shopping

Strudel di melanzane con caciotta e sugo al basilico

Ingredienti per lo strudel:

400 gr di pasta per pizza
200 gr di sugo di pomodoro al basilico Mutti
1 melanzana viola grande
Olio extravergine d'oliva Dante
100 gr di caciotta Inalpi

Ingredienti per la pasta per pizza:
250 gr di farina 0
250 gr di farina per pizza Rosignoli Molini
290 gr di acqua
3 gr di lievito di birra secco (che corrispondono a 9 gr di lievito di birra fresco)
1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva Dante
1 cucchiaino di zucchero
Sale

Procedimento:

1) Preparare la pasta per pizza sciogliendo il lievito in acqua tiepida e lasciandolo attivare per qualche minuto insieme allo zucchero. In una ciotola versare e unire le farine disponendole a fontana, unire l'olio, il composto di lievito, impastare versando un pò d'acqua per volta proseguendo la lavorazione in una spianatoia infarinata. Lavorare pochi minuti, ottenere un panetto compatto e farlo lievitare 2-3 ore, ovvero fino al raddoppio
2) Lavare la melanzana, togliere parte della buccia e tagliare a cubetti. Metterli in acqua e sale per almeno 30 minuti, poi scolarli, strizzarli leggermente e friggerli in olio d'oliva (cliccare qui per leggere tutto il procedimento) 
3) Unire il sugo di pomodoro al basilico scaldato un paio di minuti in un tegame e la caciotta tagliata a pezzettini
4) Allargare la pasta arrivando ad un giusto spessore, nè troppo sottile nè troppo spesso, cercando di dare una forma rettangolare
5) Farcire il rettangolo di pasta distribuendo al centro il condimento
6) Chiudere piegando prima i bordi verso l'interno e poi le due estremità, facendo in modo che si congiungano bene e che non fuoriesca il ripieno
7) Mettere in forno, già preriscaldato, a 200° per circa 30 minuti (oppure alzare la temperatura risparmiando un pò di tempo)  
8) Fare raffreddare prima di tagliare (consiglio un coltello seghettato che mantiene più intatta la forma)

Piatto monouso Ecobio Shopping


Ecco un collage con i principali passaggi, considerate però che il rotolo va allargato meglio rispetto a come ho fatto io nella foto.



Con grandissimo piacere dedico questa ricetta al contest "Un filo... per i bambini di Rocchetta Vara".




Si tratta di una raccolta di ricette con cui si spera si possa far passare un dolce Natale a tanti bambini. 

Si perchè tutto nasce in seguito alla catastrofe che poche settimane fa ha colpito violentemente la Liguria, tutti noi abbiamo assistito impietriti davanti la tv a scene strazianti di gente che in pochi minuti perdeva i propri cari, la propria casa, magari anche il lavoro.

Cosa possiamo fare? Unire tutta la forza dei foodblogger ed essere parte attiva alla ricostruzione di tante vite, tanti futuri.



Ha organizzato tutto Melagranata che scrive:
"Ho pensato ad un lungo filo di solidarietà,  un filo sottile e formidabile, che passa tra i nostri blog, tra i nostri lettori, tra tutti coloro che vorranno dare il loro contributo direttamente, senza mediazioni e senza dubbi. Un filo sottile e resistente di speranza." Mi son venute in mente le ricette per i bimbi del Santa Lucia, volute così fortemente da Caris , e le 99 colombe per l’Abruzzo: i blogger sono una forza generosa e solidale! 

Melagranata ha contattato la cooperativa sociale di Borghetto Vara "la Cooperativa Gulliver che si prende cura di anziani, disabili e bambini. Questi ultimi erano accolti in due case-famiglia, due Comunità educative in cui i ragazzini, già tanto provati dalla vita, potevano trovare calore e speranza per il loro futuro."


Ecco le coordinate per aiutare la cooperativa:



Partecipiamo numerose e divulghiamo il messaggio.
Il contest scade il 30 novembre

13 commenti:

  1. Una fetta per lo spuntino a metà mattina, esagero?? mamma che buona, grazie per la bella spiegazione dei passaggi per la chiusura. Buona giornata, babi

    RispondiElimina
  2. e quel ripieno che mi fa impazzire, baci.

    RispondiElimina
  3. Uno strudel da urlo!!!
    immagino la bontà e il sapore
    il ripieno doveva essere buonissimo...
    Complimenti
    Buon Lunedì

    RispondiElimina
  4. Melanzane & mozzarella è un'accoppiata che, semplicemente, adoro. Praticamente una pizza alla norma arrotolata. Ok, sbavazzo di primo mattino XD a presto!

    Noemi

    RispondiElimina
  5. che buono... lo faccio spesso anch'io... lo adoro!

    RispondiElimina
  6. Come al solito hai spiegato tutto il procedimento benissimo, sono anche andata a rivedermi il vecchio post sulla pizza, dettagliatissimo anche quello...ed ora non mi resta che copiare questo meraviglioso strudel salato!
    Baci
    Alice

    RispondiElimina
  7. Sei sempre spettacolare! Ottima ricetta, presentata divinamente e spiegata alla perfezione! Un baciotto ^__^

    RispondiElimina
  8. Che strudel! Queste sono le cose che mi piacciono tanto, buono,buono!!

    RispondiElimina
  9. Ciao! Ti ho "nominata" nel post di 7 project... vieni a dare un' occhiata se ti va!
    http://nuvoledipanna.blogspot.com/2011/11/7-project-per-il-compleanno-di-nuvole.html

    RispondiElimina
  10. Eccola la prossima ricetta..Però voglio provare sempre con l'impasto della pizza con emmenthal e funghi perchè lo trovo perfetto e ci metto pure due secondi ad impastare..Penso che al ripieno aggiungerò il pesto oltre la melanzana che secondo me starà benissimo..Ovviamente sarai la prima a sapere il risultato..Un bacio,Roberta.

    RispondiElimina
  11. In ritardo, e me ne scuso, passo a ringraziarti. Non avevo la notifica ai commenti per questa ricetta.
    Ti è venuta bellissima. Grazie per la fiducia.

    RispondiElimina