antipasti
fingerfood
primi secondi insalate
contorni
lievitati dolci

lunedì 29 aprile 2013

Crostini prosciutto e mozzarella

 

Uno dei pezzi forti della rosticceria fritta palermitana, insieme ai calzoni e agli spitini di carne i crostini rappresentano una certezza mattutina presente in ogni bar e tavola calda. Io personalmente ne vado matta, mi piacciono troppo e non vedevo l'ora di provare a farmeli in casa. Ci sono due scuole di pensiero, due diversi modi di fare questi crostini, alcuni usano solo una fetta di pan carrè, altri come me mettono due fette e al centro il ripieno. 

 
Ciotolina Poloplast


Crostini prosciutto e mozzarella

Ingredienti per 14 crostini:
14 fette di pan carrè
8 fette di prosciutto cotto
200 gr di mozzarella
500 gr di latte
60 gr di farina 00
60 gr di burro
40 gr di parmigiano o grana grattugiato
Sale
Noce moscata
Pepe nero

Per la lega:
80 gr di farina 00
120 gr di acqua
Un pizzico di sale

Altro:
q.b. di pan grattato
q.b. di olio di semi di arachide


Procedimento:
1) Preparare una besciamella densa: far sciogliere il burro in un tegame, unire la farina e aspettare che il roux diventi di un colore dorato, unire il latte caldo e mescolare con una frusta, unire sale, pepe e noce moscata, continuare a mescolare fino a quando si sarà ben addensata. Togliere dal fuoco e lasciar totalmente raffreddare (dovrà diventare molto densa e compatta)
2) Tritare al coltello le fette di prosciutto e la mozzarella, poi amalgamarla alla besciamella fredda regolando di pepe (deve essere abbondante) e unire il formaggio grattugiato (io uso una grattugia professionale)
3) Tagliare i bordi dalle fette di pan carrè
4) Spalmare abbondante farcia su metà delle fette di pan carrè cercando di pareggiare bene
5) Coprire con l'altra metà delle fette
6) Pulire i bordi
7) Preparare una lega: in una ciotola versare della farina, aggiungere dell'acqua fino a formare una pastella di media densità, salare leggermente
8) Tagliare in due ogni quadrato di pan carrè, in modo da ottenere due triangoli (o, se preferite farli piccoli come alcuni dei miei, tagliate in 4)
9) Passare ogni triangolo nella lega facendo in modo che aderisca su ogni punto
10) E poi passarlo nel pan grattato, facendo in modo che non si formino grumi
11) Friggere in abbondante olio caldo (180°C) pochi pezzi per volta
12) Scolare su carta assorbente e mangiare i pezzi caldi



Un pò di passaggi...


 Grattugia Microplane

16 commenti:

  1. tesoro mio non vale........ieri mi sono strafogata, oggi insalata, ho una fame assurda e apro il tuo blog!!!! me ne vado di corsa:-)

    RispondiElimina
  2. non li ho mai asaggiati ma devono essere fntastici! da provare!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia, sei stata chiarissima anche negli scatti!!!

    RispondiElimina
  4. Deliziosi,ne mangerei con piacere quattro,cinque...

    RispondiElimina
  5. Io li preparo anche...ed hai ragione a dire che sono super sfiziosi.

    ciao

    RispondiElimina
  6. Incredibile, appena ho visto le foto mi è venuta fame! Quella che ti prende per qualcosa di sfizioso e croccante prima di iniziare la cena, come un giro di valzer... :-)

    RispondiElimina
  7. che goduria, troppo buona, da fare subito, un bacione

    RispondiElimina
  8. questi sono una meravigliosa invenzione!!!!!!!
    li amo,
    baci

    RispondiElimina
  9. mamma che buoni....davvero sfiziosi!

    RispondiElimina
  10. Ecco..mi è tornato appetito..sono una vera tentazione ! Un abbraccio

    RispondiElimina
  11. Sai non li conoscevo e ora vorrei subito assaggiarne uno!! Vorrei provare a farli, mi salvo la tua ricetta :) devono essere così buonii!!!!

    RispondiElimina