antipasti
fingerfood
primi secondi insalate
contorni
lievitati dolci

giovedì 20 marzo 2014

Spaztle ai tartufi



Da qualche mese ho iniziato a comprare accessori da cucina da utilizzare in futuro nella mia casetta, quando andrò a vivere con il mio Lui. Comprare prodotti per la cucina mi da sempre una soddisfazione immensa, spesso compro cose che solo voi, appassionate come me, potete capire. Ecco così che mi son ritrovata davanti una sorta di grattugia che serve a realizzare gli spatzle, una sorta di gnocchetti dalla forma irregolare, tipo goccia, tipici del Trentino Alto Adige, Alsazia, Svizzera e Tirolo. La preparazione è semplicissima, l'impasto è principalmente composto da uova, farina e acqua.  
Io non li ho conditi come vuole la tradizione: cioè col burro o col sugo, ma ho utilizzato prodotti molto "nordici" e d'eccezione che hanno reso questo primo buonissimo, non lo avevamo mai mangiato in casa e sono certa che replicheremo.




Spaztle ai tartufi

Ingredienti per 3-4 persone

Per l'impasto:
250 gr di farina 00
3 uova
120-150 ml di acqua 
Sale
Noce moscata
1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva

Per condire:
200 gr di condimento ai tartufi estivi Inaudi (I Piaceri del Gusto)
50 gr di Tuma dla paja al tartufo Beppino Occelli
20 gr di funghi secchi


Procedimento

Per il condimento:
Idratare i funghi secchi in acqua calda per circa 15 minuti, poi tritarli al coltello e cuocerli in padella con un filo d'olio. Con una grattugia a fori larghi grattugiare il formaggio. Versare il condimento ai tartufi in una padella in ceramica, unire i funghi e preparare gli spatzle.

Per gli spaztle:
In una ciotola capiente versare la farina setacciata. Aggiungere al centro le uova, il sale e la noce moscata. Aggiungere l'olio e quanto basta di acqua tiepida. 
Con l'aiuto di una frusta amalgamare bene il composto fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. La consistenza della pastella dovrà essere tale da cadere a grosse gocce dal cucchiaio, ecco perchè bisogna mettere poca acqua per volta. 
Posizionare lo spatzle maker, ovvero l'apposito strumento (simile ad una grattugia), sopra una pentola con dell'acqua salata in ebollizione. Riempire il carrellino dell'attrezzo con il composto e scorrere avanti e indietro facendo così cadere gli gnocchetti nell'acqua calda. Uscirà fuori dai buchetti. Scolarli quando saranno emersi in superficie. 
Con una schiumarola versarli in padella e condirli con la salsa ai tartufi estivi accendendo la fiamma per un minuto unendo il formaggio.
Servire con un trito di prezzemolo fresco.

Padella in ceramica ILLA
Pentola ILLA



Consiglio: se non avete l'apposito strumento per spatzle potete usare uno schiacciapatate, il risultato non sarà identico ma così potete comunque provare questa ricetta

5 commenti:

  1. Buongiorno Ylenia!

    Abbiamo visto che hai tantissime ricette deliziose! Vogliamo presentarti il sito Ricercadiricette.it, una comunità dove i foodblogger possono condividere insieme tutte le loro ricette, gli utenti sicuramente si gusteranno il tuo blog!
    Abbiamo anche creato il Top blogs di ricette, dove puoi trovare tutti i blog che ci sono già aggiunti, ed anche aggiungere il tuo blog all’elenco! E tutto su Ricercadiricette.it è gratuito!

    Restiamo a tua disposizione!
    Andreu
    Ricercadiricette.it

    RispondiElimina
  2. un formato di pasta che non è delle nostre parti e ci incuriosisce...bellissimo piatto. buon we

    RispondiElimina
  3. CHE BUONI BUONA DOMENICA SABRINA

    RispondiElimina
  4. Adoro qualsiasi piatto al tartufo!!!! Mi farebbe molto piacere se passassi dal mio blog: http://golosedelizie.blogspot.it/ ti aspetto ^_^

    RispondiElimina
  5. Ciao Yle!! Complimenti per le nuove ricette :)
    Non potevo non scegliere il tuo blog per un premio..vieni a vedere :)
    Ciao!! Ti ho scelta per la consegna di un premio :)
    http://kioskodifruttidibosco.blogspot.it/2014/03/premio-ricevuto-versatile-blogger-award.html

    RispondiElimina