antipasti
fingerfood
primi secondi insalate
contorni
lievitati dolci

martedì 3 giugno 2014

Fiammiferi


Quanto mi sono piaciuti questi biscotti! La frolla è troppo, troppo buona e perdipiù senza uova. Non potete non provarli. La ricetta è una garanzia: di Montersino!



Fiammiferi

Ingredienti

Per la frolla:
250 gr di farina 180 W
100 gr di burro
125 gr di zucchero semolato
60 gr di panna fresca (in alternativa latte)
50 gr di sesamo tostato

Per la finitura:
200 gr di crema spalmabile al gianduia (ma anche meno)
200 gr di cioccolato fondente al 55% 
100 gr di burro di cacao 

Procedimento:
Partire da burro a temperatura ambiente (16-18°C) e versarlo all'interno della ciotola della planetaria con foglia insieme allo zucchero. Azionare la macchina e lasciar amalgamare. Unire a filo la panna. Unire anche la farina e i semi di sesamo, aspettare che le polveri vengano assorbite dal burro e spegnere la macchina. Appiattire su un foglio di carta da forno e mettere in frigorifero a riposare e raffreddare. Spezzettare la frolla e lavorarla per renderla plastica. Stenderla su un piano di lavoro leggermente infarinato arrivando con un mattarello ad uno spessore di circa 5 mm. Si dovranno ottenere 4 lati uguali, quindi tagliare con un tarocco dei bastoncini di 5 mm di larghezza e 10 cm di lunghezza. Disporli ben dritti su una teglia rivestita da carta da forno. Far raffreddare i biscotti in frigorifero per circa 15-20 minuti. Cuocere in forno a 170°C fino a doratura (servono almeno 10 minuti).


Per la finitura:
Bagnare la punta del biscotto nella crema gianduja spalmabile in modo da ottenere una forma arrotondata. Poggiarli su un piatto con un bordo rialzato, in modo tale da non far appiattire la punta. Raffreddare in frigo o in freezer in modo da far indurire la crema. Fondere il burro di cacao. Fondere il cioccolato fondente. Unire i due ingredienti e mescolare bene in modo da miscelare bene in modo da emulsionare. Glassare la punta dei fiammiferi facendo scolare bene l'eccesso. 

Per la presentazione:
Riempire un bicchiere con metà zucchero di canna e sopra zucchero semolato (io non l'ho fatto, ma sarebbe stato carino), posizionare i fiammiferi e servire. 



Biscotti sudati per via del troppo caldo esterno



Note:

- la pasta frolla si può fare in tanti modi, l'elemento liquido può variare, gli ingredienti fissi sono sempre: farina, burro e zucchero. Il quarto elemento può essere il tuorlo, l'albume o l'uovo intero o il latte o l'acqua o la panna, come nel caso di questa ricetta, che consente di ottenere un frolla più croccante e meno friabile. La panna inoltre conferirà una maggior doratura perchè contiene lattosio che è uno zucchero del latte che andrà a caramellare in forno (anche se 
la frolla cruda sarà più chiara rispetto quella fatta con i tuorli).

- al contrario dello zucchero a velo che è sempre più consigliato per le frolle perchè impedisce la formazione del glutine dato che si lega meglio con la farina, lo zucchero semolato porta dei puntini in sospensione, che poco legano con la 
farina perchè non fanno in tempo a sciogliersi, di conseguenza la farina tende a sviluppare un po' di glutine e la frolla ottiene una maggiore struttura, cosa che serve per questa ricetta 

- è carina l'idea di servirli su una scatolina di cartone a forma di fiammifero, da regalare dopo un pasto

- i biscotti cotti e non glassati si mantengono a lungo in una scatola di latta

- si puo' fare una decorazione con cioccolato bianco, burro di cacao e colore rosso e arancio liposolubile

10 commenti:

  1. daii che buoni !! senza uova? però non mi piace molto il sesamo ma potrei sostituire anche con della frutta secca tritata che dici?
    sissì voglio provarli! ti confesso che quando leggo montersino tremo..... ma non perchè non mi piace anzi, ma perchè le sue dosi e i suoi ingredienti sono sempre...strani..
    ma invece con la tua semplificazione ...ho voglia di provare
    grazie cara
    un bacione e a prestisssssssssssssimoooooooo

    RispondiElimina
  2. sono deliziosi...prendo nota!
    ti abbraccio

    RispondiElimina
  3. Questi devono essere come le ciliegie...uno tira l'altro!!!!! Bella idea!!!

    RispondiElimina
  4. fantastici semplici e buona per di più senza uova, wow, vanno provati, grazie di averla condivisa

    RispondiElimina
  5. Yle, ma che fai?? io sto dimagrendo finalmente.....non voglio farli, non voglio farli, non voglio farliiiiiiiii

    RispondiElimina
  6. Ricetta salvata ...bella la foto e complimenti per il tuo bellissimo blog! Ciaooo

    RispondiElimina
  7. ciaooo!!!scusa, non ho capito bene il passaggio della cottura, mi puoi per cortesia spiegare come si fa a mantenere la forma perfetta dei fiammiferi???? grazie 1000 per l'aiuto!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mary, ho scritto "forno" al posto del frigo. Cioè dopo che si formano i bastoncini è meglio disporli su una teglia e farli raffreddare bene prima di infornarli, così il freddo rassoderà la frolla e la cottura verrà più precisa, senza che i bastoncini inizino ad allargarsi. Ciao e a presto

      Elimina
    2. aaaaaaaa ok ora è tutto chiaro!!!!credevo si dovesse fare una sorta di precottura!!!!
      ps. ho provato a farli domenica ma mi sono incasinata con il forno, credevo non bastassero 10 minuti in realtà forse forse.......dai è l'occasione x riprovare!!!!
      ps2. complimenti x il sito.....fantastico!!!!

      Elimina