antipasti
fingerfood
primi secondi insalate
contorni
lievitati dolci

venerdì 14 marzo 2014

Crema di dado vegetale


Da tanto tempo mi frulla per la mente l'idea di fare una sorta di dado in casa o comunque sia di provare a sostituirlo in qualche preparazione, ecco così che tra le tante ricette scelte sul web ho scelto quella del bellissimo blog "Fiori di rosmarino", ringrazio l'autrice per la ricetta che ho seguito con piacere.

Sia chiaro, non si ottiene il "dado", per quello serve almeno un essiccatore, si ottiene una crema saporita (e sapida) con verdure VERE e genuine.



Crema di dado vegetale 

Ingredienti:
200 gr di sedano
4 funghi freschi
2 carote grosse
1 cipolla media
1 zucchina (io 1/2 melanzana)
1 pomodoro (io 1 cucchiaino di concentrato di pomodoro)
1 spicchio di aglio
Un mazzetto di prezzemolo
Un mazzetto di basilico
1 rametto di aghi di rosmarino
200 gr di sale grosso 
30 gr di vino bianco
Una macinata di pepe nero
2 cucchiai di olio extravergine d'oliva
1 chiodo di garofano

Procedimento:
1) Pelare e lavare tutte le verdure ed erbe aromatiche. Tritarle finemente al coltello
2) Versarle in un tegame insieme al sale e ai chiodi di garofano
3) Coprire con sale grosso, vino, olio
4) Accendere il fuoco, coprire col coperchio e cuocere a fiamma bassa per 40-50 minuti, senza aggiungere mai acqua. Le verdure dovranno prima cuocersi con la loro stessa acqua di vegetazione, poi asciugarsi del tutto
5) Trasferire il composto in un frullatore e ridurre in crema

Ovviamente la concentrazione salina è altissima, meglio non assaggiarlo :D ma usare direttamente sulla pietanza da insaporire.

A questo punto si hanno 2 strade:
- sterilizzare dei vasetti e con gli appositi tappi, invasare e tenere in frigorifero per 4-5 giorni
- metterlo in un contenitore e congelare, tanto non indurirà mai per via dell'alta presenza di sale. Si conserva fino a 6 mesi.


In che dosi utilizzare questa crema?
2 cucchiai (o poco meno) equivalgono a circa 1 dado industriale.

7 commenti:

  1. proprio ieri pensavo di voler provare a fare il dado in casa.. il tuo post casca a fagiuolo come si suol dire :) sicuramente da provare, in caso prendo spunto o totalmente le tue dritte e ti cito nel mio blog, posso? chiedo sempre il permesso!!!
    a prestooo..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma certo che puoi, sarebbe un piacere. Leggi anche il post del blog Fiori di Rosmarino così ti fai un'idea più completa. Un abbraccio

      Elimina
    2. perfetto, grazie mille!!! :)

      Elimina
  2. ottima idea,anche per un fondo diverso e gustoso :)

    RispondiElimina
  3. il dado in casa è super genuino, immaginiamo il sapore che ne possono acquistare i piatti

    RispondiElimina
  4. il dado fatto in casa e' il migliore. brava. ho cambiato blog, quello vecchio e' momentaneamente assente, se ti va passa a trovarmi. ciao tati

    RispondiElimina