antipasti
fingerfood
primi secondi insalate
contorni
lievitati dolci

venerdì 18 aprile 2014

Cannateddi o pupa cu l'ova

Piatti Poloplast


Pupi cu l'ova, cannateddi di Pasqua, aceddi cu l'ova, cuddura, cudduredda, panareddi. Qualsiasi sia il loro nome si tratta di biscotti pasquali tipici di tutte le provincie siciliane che hanno in comune un impasto di frolla molto morbido e l'uovo sodo al centro. Nei panifici si vedono spesso durante questo periodo, a volte ricoperti di glassa a volte senza. Infinite le forme che vengono dati a questi biscotti l'importante è... mangiarli! 


Piatti Poloplast



Cannateddi o pupa cu l'ova 

Ingredienti:
500 gr di farina 00
180 gr di zucchero semolato (se ne può mettere dai 150 ai 200 gr, per me vanno già bene così considerando la glassa sopra, senza la glassa si può arrivare a 200 gr)
125 gr di strutto 
75 gr di latte
2 uova (circa 110 gr)  
1/2 bustina di lievito per dolci
1 cucchiaino di ammoniaca per dolci
Scorza grattugiata di arancia
Un pizzico di sale

Altro:
6-7 uova
Zuccherini colorati ("diavoletti")

Per la glassa:
35 gr di albume (io 5 gr di albume secco + 30 gr di acqua)
175 gr di zucchero a velo
q.b. di acqua 


Procedimento
Cuocere le 6-7 uova in una pentola capace, contando 7 minuti dall’ebollizione, fatto questo metterele da parte a raffreddare, dovranno essere anche ben asciutte. (Si possono usare sia sgusciate che intere per la successiva preparazione).
Disporre la farina a fontana insieme al lievito, il sale e la scorza grattugiata di arancia. Al centro inserire lo zucchero, fare una piccola conca e unire le uova sbattendole leggermente con una forchetta. A questo punto incorporare lo strutto. Sciogliere l'ammoniaca in un pò di latte, unire il tutto al composto e lavorare fino ad ottenere un composto omogeneo. (Dovrà essere un impasto ben più morbido di una pasta frolla). Far riposare in frigorifero per un'oretta.  
Dividere l'impasto in 6-7 parti uguali, conferire la forma che si preferisce coppando a piacere dopo aver steso la pasta con un mattarello (si può fare una treccia che diventa poi un cestino o si possono dare forme di colombe, campane, cuori o ciò che si preferisce). Inserire al centro l'uovo e intrecciare due strisce di pasta.
Spennellare la superficie con dell'uovo sbattuto e spolverare con gli zuccherini colorati oppure preparare una glassa di zucchero che andrà colata dopo la cottura. Disporre ad una certa distanza i biscotti su una teglia rivestita da carta da forno, cresceranno in cottura.
Cuocere in forno a 180°C per circa 25 minuti (la cottura dipende dalla dimensione dei biscottoni, comunque sia se sono ben dorati sono pronti).

Per la glassa:
Montare l'albume e aggiungere lo zucchero a velo ottenendo così una glassa bianca, liscia e soda. Aggiungere qualche goccino di acqua o di succo di limone fino ad ottenere la consistenza desiderata, dovrà essere leggermente colante ma non fluida. Lasciar asciugare e poi mangiare. 



3 commenti:

  1. QUANTI NE HO MANGIATI QUANDO ERO PICCOLA E MIA MAMMA AVEVA LA PANETTERIA E UN FORNITORE SICILIANO!! MI RICORDO QUANT'ERANO BUONI!!! GRAZIE PER LA RICETTA BUONA PASQUA

    RispondiElimina
  2. Tantissimi auguri a te e famiglia per una Pasqua piena di serenità, allegria, buon cibo e tanto cioccolato!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  3. meravigliose queste ricette tradizionali!!
    Ti faccio tantissimi auguri di Buona Pasqua :)

    RispondiElimina