antipasti
fingerfood
primi secondi insalate
contorni
lievitati dolci

lunedì 19 maggio 2014

Cannoli siciliani salati

Piattini Poloplast
Tovagliolo CreativiTavola


Dalle foto sembrerebbero dolci e invece non sono i classici cannoli siculi, sono rivisitati per la pasticceria salata. Il risultato è sorprendente, si ottiene un guscio perfettamente croccante e una mousse super saporita che potrebbe essere usata anche in altre preparazioni. Ricetta by Montersino.

Piattini Poloplast

Tovagliolo CreativiTavola



Cannoli siciliani salati

Ingredienti per 24 pezzi

Per i cannoli (48 pezzi):
140 gr di farina 360 W
60 gr di farina di kamut
80 gr di vino rosso
20 gr di maltitolo
20 gr di uova intere
20 gr di strutto 
20 gr di parmigiano
4 gr di sale

Per il ripieno:
80 gr di panna
50 gr di burro
200 gr di ricotta di pecora
3 gr di gelatina in fogli
q.b. di sale
q.b. di pepe

Per la finitura:
10 gr di carote
10 gr di pistacchi
q.b. di olio di semi di arachidi


Procedimento

Per i cannoli:
In una ciotola versare tutte le polveri, quindi le due farine, il maltiolo, il parmigiano e il sale. Unire lo strutto e iniziare a lavorare la pasta, poi unire le uova e il vino continuando ad amalgamare. Si dovrà ottenere un composto un pò opaco e duro, non va lavorato troppo. Riporre in una ciotola, coprire con pellicola e far riposare in frigorifero almeno 3 ore (l'ideale sarebbe fare l'impasto la sera prima). Stendere la pasta con il mattarello, su un piano infarinato, arrivando a 2 mm di spessore. Lasciar riposare la pasta almeno 5 minuti perchè se si continuasse a lavorare e a coppare in questo momento la pasta, nervosa com'è, non farebbe mantenere le forme. A questo punto coppare ricavando dischi di 6-7 cm di diametro, sovrapporli uno vicino l'altro e bagnarli con un pennello intinto nell'uovo sbattuto. (I ritagli di pasta vanno fatti riposare 10 minuti in frigorifero prima di essere rilavorati). Arrotolare ogni disco su un apposito ferro per cannoli e cuocere pochi per volta in olio caldo, a 170°C fino a cottura. Scolarli su carta assorbente. 

Per il ripieno:
Idratare la gelatina in acqua fredda. Setacciare la ricotta. Scaldare la panna a 90°C, unire il burro, la ricotta e la gelatina ben strizzata. Frullare con il mixer ad immersione e regolare di sale e di pepe. Riporre in frigorifero per qualche ora. Prima dell'utilizzo mescolare con una frusta manuale.

Per la finitura:
Versare il ripieno in un sac à poche con bocchetta liscia e farcire i cannoli da entrambi i lati. Decorare con un pezzettino di carota e un pezzettino di pistacchio che simulano così i canditi nei cannoli dolci. 

Piattini Poloplast



Consigli: 
- l'ideale sarebbe farcirli poco prima di servire ma io ho fatto una prova e dopo 8 ore erano ancora perfetti, la pasta non si era inumidita
- i gusci si conservano in una scatola ermetica per oltre 10 giorni restando perfettamente croccanti.

8 commenti:

  1. Adoro quelli dolci ma quelli salati sono fantastici!

    RispondiElimina
  2. Che visione paradisiaca...salati devo essere davvero spaziali...li proverò!!Un bacione grande,Imma

    RispondiElimina
  3. davvero fantastici, condivido,baci

    RispondiElimina
  4. mamma che bocconcini goduriosi!!
    un bacione,Mirtill@

    RispondiElimina
  5. Tu e il mestro...una garanzia al quadrato! Favolosi li copio !
    Baci
    Alice

    RispondiElimina
  6. Che bella idea! dalle mie parti, a Bari, non si trova la ricotta di pecora, quindi vorrei provare ad utilizare la ricotta vaccina lasciandola un giorno intero in frigo in modo da renderla piú asciutta. Che ne dici? cambierebbe il risultato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara :) la ricotta di pecora è più saporita quindi un pò di risultato cambia ma nulla che ostacoli la realizzazione della ricetta, è davvero un'ottima preparazione salata.

      Elimina
    2. Grazie, proveró sicuramente e ti faró sapere!

      Elimina