antipasti
fingerfood
primi secondi insalate
contorni
lievitati dolci

martedì 15 luglio 2014

Dado granulare fatto in casa con l'essiccatore

Tovaglietta Green Gate


Nel mondo dei siti e dei blog di cucina ci sono tantissime ricette di cose industriali fatte in casa: merendine, gelati, pasta, gnocchi e tantissimo altro. Ci sono cose che una volta fatte in casa convincono così tanto che si continua a farle, bocciando del tutto la versione industriale e già pronta; ci sono altre cose invece che pur venendo bene non sono di livello professionale, oppure, servono così tanto tempo e risorse che pur apprezzandone la genuinità si torna a comprarle al supermercato la volta successiva. 
Il dado è una di quelle cose che sogno di fare da tempo, per poter dire realmente che in poco tempo sono riuscita a fare un ottimo brodo, per un risotto o una minestra o una scaloppina che sia. Per poter essere certa di cosa finisce dentro il mio brodo e per la soddisfazione che ne deriva. Il primo passo però è quello di un acquisto, un altro ennesimo elettrodomestico che deve entrare in cucina: l'essiccatore. Una di quelle cose di cui si potrebbe fare a meno ma che una volta che lo si possiede si usa, eccome se si usa!
Per iniziare ho deciso di seguire in parte questa ricetta, ringrazio il blog "Il cucchiaio d'oro" per l'ispirazione.
Quando ho sentito il profumo volevo fare i salti di gioia... è una cosa fantastica!!

Tovaglietta Green Gate


Dado granulare fatto in casa con l'essiccatore

Ingredienti per 2 barattolini:
500 gr di carote
500 gr di cipolle
125 gr gr di sedano (foglie e gambo)
100 gr di funghi champignon
1 patata media
Sale, la quantità deve essere metà della quantità di verdure disidratate (io consiglio di inserirne un 50% in più per avere l'effetto "dado" commerciale a cui si è abiutuati, in questo modo 1 cucchiaino corrisponderò ad un cubetto)

Procedimento:
Pulire e pelare le verdure. Asciugarle con un panno e tagliarle molto sottilmente. Posizionare le fette sui cestelli dell'essicatore e aspettare che queste si secchino. Ci saranno verdure che impiegheranno meno tempo, quindi ogni 2-3 ore controllare e togliere dal cestello le verdure ormai secche e asciutte lasciando proseguire l'essiccamento delle altre. Serviranno circa 8 ore. 
Pesare le verdure e aggiungere metà del peso in sale. Frullare molto bene fino ad ottenere una polvere sottile, passare al setaccio e frullare nuovamente quella più grossolana. Confezionare in vasetti ermetici tenendo il tutto in luogo fresco e privo di umidità. 
Si conserva a lungo, per diversi mesi. 

Tovaglietta Green Gate



Consiglio: nel mio essiccatore ho fatto questa quantità in 2 volte, entrava la metà del peso sopra riportato.




A proposito di cose sane e genuine vi lascio un video che parla di una splendida azienda che sicuramente in molti conoscerete, di sicuro conoscerete l'olio Colonna, ecco questo video racchiude al meglio la sua essenza.

Cliccate qui sotto
http://vimeo.com/93997254



1 commento:

  1. fantastico peccato non avere l' essicatore ,grazie comunque

    RispondiElimina