antipasti
fingerfood
primi secondi insalate
contorni
lievitati dolci

mercoledì 23 luglio 2014

Insalata di riso night and day

Bicchierini Poloplast


Ok, non sarà pure un'estate molto calda ma è comunque estate, la voglia di spadellare diminuisce, di accendere il forno men che meno ma di mangiare bene... si, di quello si ha sempre voglia. Ecco perchè ho colto al volo la possibilità di fare un'insalata di riso diversa dal solito tratta da un libro di Montersino. 



Insalata di riso night and day

Ingredienti:
180 gr di riso carnaroli
120 gr di riso venere (quello nero)
80 gr di zucchine (io 160 gr)
70 gr di speck
60 gr di peperone giallo (io 120 gr)
60 gr di carote (io 120 gr)
30 gr di pinoli (io 40 gr)
q.b. di erba cipollina (io foglioline di origano fresco)
Olio extravergine d'oliva
q.b. di sale
q.b. di pepe nero



Procedimento

Per il riso:
In una pentola grande portare in ebollizione acqua leggermente salata e versare il riso carnaroli, cuocerlo per 15 minuti lasciandolo ben al dente. 
Scolarlo e raffreddarlo. Cuocere invece il riso Venere partendo da acqua fredda perchè l'acqua calda andrebbe a irrigidire la parte esterna faticando a cuocere. Cuocere per 45 minuti. 

Per il condimento:
Tagliare tutte le verdure e lo speck a dadini. 
Scaldare una padella e versare un filo d'olio, unire le carote tagliate a dadini. Aspettare un minuto, poi unire i peperoni gialli e spadellare anche questi. Aspettare un minuto e unire le zucchine. Dopo qualche minuto unire lo speck facendo saltare anche questo. Regolare di sale e di pepe. A parte tostare i pinoli con un filo d'olio. 

Per la finitura:
In una terrina mescolare i due tipi di riso, le verdure e i pinoli. Unire anche il trito di erba cipollina. Terminare con un giro d'olio a crudo e amalgamare bene. A scelta servire su un unico piatto o facendone dei timballini da pressare bene con una pirofila monoporzione bagnata e poi capovolta lasciando l'insalata morbida, lasciando che ne cada un po' intorno. Decorare con qualche filo di erba cipollina e ancora un filo d'olio. 

Note: il riso integrale di vario tipo va sempre cotto partendo da acqua fredda 



Tegame ILLA

2 commenti:

  1. Ciaooo!ti seguo sempre e ogni tanto provo a fare le tue ricette!
    Ultimamente ho rifatto i tuoi budini di zucchine, un successo!

    RispondiElimina
  2. Grazie Nana, sei gentilissima, mi fa piacere che i budini di zucchine ti siano piaciuti :)

    RispondiElimina