antipasti
fingerfood
primi secondi insalate
contorni
lievitati dolci

mercoledì 21 settembre 2011

Scaloppine di vitello al limone


Una preparazione molto veloce e leggera, un'alternativa alla solita fettina. Dico leggera sia per la presenza del limone sia perchè nonostante io sappia bene che le scaloppine cotte col burro rendano meglio, da tifosa della cucina mediterranea preferisco la "leggerezza" dell'olio, l'importante è stemperarlo con un pò d'acqua, in modo che le fettine non vengano fritte ma appassiscano dolcemente. L'aspetto non sarà di una crosticina uniforme che si otterrebbe usando il burro, con l'olio l'effetto è un pò più raggrinzito (come si vede dalle foto) ma la bontà c'è tutta comunque!!
Oltretutto i limoni provengono direttamente dal mio giardino :) e spremuti con lo Spremilimoni de I Genietti (IPAC) è ancor più facile!



Scaloppine di vitello al limone

Ingredienti:
4 fette di vitello
Il succo di 1 limone
La scorza di 1/2 limone non trattato
q.b. di farina 00
Olio extravergine d'oliva (o il classico burro)
1/3 di bicchiere di vino bianco
Sale
q.b. di acqua calda

Procedimento:
1) Assicurarsi che non ci sia grasso intorno alle fette di carne e che lo spessore sia quello giusto, in caso contrario ricorrere al batticarne per assottigliarlo (mettendo ogni fetta tra due fogli di carta forno)
2) Marinare le fette in un piatto per 15 minuti insieme al succo di limone ottenuto con lo Spremilimoni apposito
3) Scolare le fette dal succo della marinatura, mettendo il succo da parte
4) Passare le fette, ben umide, nella farina, facendo in modo che aderisca bene
5) In padella versare un giro d'olio, facendo in modo che ricopra il fondo. Scaldarlo e unire le scaloppine
6) Unire 1 cucchiaio di acqua calda in modo che si abbassi la temperatura dell'olio
7) Far dorare le fette da entrambe le parti, a fuoco dolce
8) Unire il vino
9) Regolare di sale
10) Pochi minuti prima della cottura unire metà del succo di limone
11) Mettere le scaloppine in un piatto
12) Per ottenere una cremina aggiungere qualche cucchiaio di acqua calda sul fondo di cottura, unire ancora una presa di farina, il succo di limone e la scorza di limone (solo la parte gialla, vi raccomando!!), quando la cremina è ben ristretta versarla sulla superficie delle fettine e servire


Ho usato come contorno delle carotine tagliate a julienne, non mi piaceva l'idea di usare delle patate essendo una cottura a base di limone.

7 commenti:

  1. amo le scaloppine in qualunque modo sia che siano al vino o a limone o al marsala veramente buone e inoltre l'idea di utilizzare l'olio anziche' il burro e' ottima. anch'io ho un giardino e spesso quello che cucino lo prendo sempre da li ed e' una bella soddisfazione.

    RispondiElimina
  2. Adoro le scaloppine....le tue devono essere squisite!!! un bacione

    RispondiElimina
  3. troppo buone preparate così!baci!

    RispondiElimina
  4. L'aspetto è favoloso! mi immagino il sapore! :)

    RispondiElimina
  5. Hanno davvero un aspetto invitante queste scaloppine.

    RispondiElimina
  6. Anche io preferisco la leggerezza dell'olio, le tue scaloppine hanno un aspetto invitante e danno la senzazione di essere deliziose !
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  7. Le scaloppine mi piacevano tantissimo quando ero piccola (e non ero ancora vegetariana). E' uno dei piatti che mi ricordano i pranzi di mamma :)
    Adesso me le preparo con le bistecchine di soia, e vengono ugualmente buone!
    Quelle al limone...slurp! semplici ma divine!
    Approvo a pieno la sostituzione (olio al posto del burro).
    Un abbraccio

    RispondiElimina