antipasti
fingerfood
primi secondi insalate
contorni
lievitati dolci

martedì 9 aprile 2013

Pasta di grano duro: busiate


Io faccio spesso la pasta fresca all'uovo ma non è decisamente una tipologia di piatto regionale, in Sicilia infatti una farina molto utilizzata è quella di grano duro, e le nonne e le mamme quando parlando di pasta fatta in casa intendono sempre quella senza uova. Una domenica mattina ho deciso di fare le busiate, non ho fatto in tempo a fotografare il piatto finito (era un semplice ragù di salsiccia) ma almeno ho fatto in tempo per qualche scatto al volo. Provate questo formato, se non lo conoscete vi piacerà tantissimo! E' un formato di pasta tipico del trapanese, lì si mangia soprattutto col pesce. La caratteristica delle busiate è l'intreccio che permette di "intrappolare" più sughetto e condimento possibile. Come dico sempre la pasta non ha grandi segreti basta solo lasciarla bene al dente e mantecarla benissimo.


Pasta di grano duro: busiate

Ingredienti:
500 gr di semola di grano duro
220 gr di acqua tiepida (40-50°)
7 gr di sale fino

Procedimento:
1) Disporre la semola a fontana con il sale, al centro mettere l'acqua tiepida e cominciare ad impastare
2) Far riposare la pasta per circa 20 minuti
3) Con l'aiuto di un mattarello, o della macchinetta "nonnapapera" arrivare ad ottenere una sfoglia non troppo sottile (misura 3-4)
4) Ricavare delle tagliatelle di 15 cm di lunghezza e arrotolare ciascuna in uno spiedino sovrapponendo la pasta su se stessa, sembrerà un lavoro lunghissimo ma si prenderà facilmente il ritmo giusto
5) Sfilare ogni volta lo spiedo facendo in modo che venga mantenuta la forma riccia della pasta. 
6) Lasciar seccare la pasta disponendola in una tovaglia da tavola cosparsa di tanta semola fino al momento della cottura (è bene lasciar seccare la pasta almeno 2-3 ore).


Nota: la pasta si può preparare con un anticipo di 1-2 giorni

6 commenti:

  1. Questo formato a me piace tanto, lo mangio spesso quando vado a Trapani!

    RispondiElimina
  2. ciao! mi piace tantissimo il tuo blog, sei davvero BRAVISSIMA. ti segnalo il mio contest, mi farebbe davvero piacere se partecipassi : http://blog.giallozafferano.it/laforchetta/contest-forno-che-passione/ ciao!

    RispondiElimina
  3. che bella questa pasta mi ricorda la mia infanzia e quando mia nonna preparava la pasta all'uovo un'altro formato ma di grano duro e molto simile

    RispondiElimina
  4. Non conoscevo questo formato...è bellissima...sei stata davvero brava non mi sembra per niente facile...... Mi piacerebbe provare a farla....
    Che spettacolo....

    Un abbraccio
    monica

    RispondiElimina
  5. ...Era una vita che non vedevo le busiate..

    RispondiElimina
  6. Ma che bella questa pasta!!

    RispondiElimina