antipasti
fingerfood
primi secondi insalate
contorni
lievitati dolci

lunedì 7 aprile 2014

Gnocchi di ricotta in salsa di zafferano



E con grande piace vi presento un piatto che ha lasciato tutti senza parole in casa, anche chi non mangia la ricotta (e non saprà mai che quegli gnocchi la contenevano, ihihih). E' una preparazione che ho visto in una puntata di Accademia Montersino e che mi ha colpita molto per la rapidità della preparazione e per la possibilità di congelamento. Non vorrei dire un'eresia ma sono più gustosi degli gnocchi di patate. Ho scelto di condire questi gnocchi diversamente ed ecco come procedere...





Gnocchi di ricotta in salsa di zafferano

Ingredienti per 6 persone

Per gli gnocchi:
1 kg di ricotta di pecora (vecchia di qualche giorno)
400 gr di farina 180 W
100 gr di uova intere
100 gr di parmigiano grattugiato
7 gr di erba cipollina o maggiorana
Sale
Pepe 
Noce moscata

Per la salsa allo zafferano:
1 bustina di zafferano
1 mestolo di acqua calda di cottura
30 gr di burro
Pepe nero

Per la decorazione:
2 carote
2 cucchiai di farina 00


Procedimento

Per gli gnocchi:
1) Tritare al coltello finemente l'erba cipollina
2) Spolverare il tavolo con una piccolissima parte di farina della ricetta
3) Mettere sul tavolo la ricotta molto asciutta
4) Mettere sopra la farina
5) Disporre l'erba cipollina
6) Unire sale, parmigiano grattugiato, noce moscata
7) Fare un pò di spazio al centro e unire le uova
8) Impastare con le mani abbastanza velocemente, altrimenti gli gnocchi verranno gommosi. Dovrà però essere un impasto ben liscio. Usare un pò di farina di supporto sul tavolo
9) Formare un salsicciotto. Ricavare dei salamini non troppo grossi. Accostarli uno vicino l'altro e con un raschietto tagliare ottenendo tanti gnocchetti tutti uguali
10) Spolverare di farina sopra, sollevarli in modo che si infarinino tutti leggermente
11) Fare i segni con lo riga gnocchi o con la forchetta
12) Cuocere in abbondante acqua salata senza girarli. Aspettare un pò, quando lo gnocco sarà un pò denso girare un pò con il cucchiaio di legno. Scolare quando vengono a galla

Per la salsa allo zafferano:
In una padella versare il burro e un pò di acqua di cottura, accendere il fuoco senza portare a bollore. Unire lo zafferano, gli gnocchi e regolare di pepe. Quando la salsa si sarà ristretta togliere dal fuoco 

Per la decorazione:
Spuntare le carote e pelarle. Con un pelapatate arrivare ad ottenere delle striscie sottili, tagliare in 3 parti e ottenere una julienne sottilissima fatta al coltello. Infarinare bene e friggere in olio bollente. Scolare bene. 




Consigli:
- al contrario degli gnocchi di patate possono stare un pò sul piano di lavoro prima di essere cotti (ma poco tempo, altrimenti meglio metterli in frigo)
- al contrario degli gnocchi di patate non serve la sbollentatura prima di congelarli, si possono congelare subito
- al contrario degli gnocchi di ricotta potrebbero essere lavorati a macchina, purchè velocemente
- quando gli gnocchi si fanno molto piccoli non vanno rigati

2 commenti:

  1. BELLA RICETTA, NON HO MAI PROVATO GLI GNOCCHI DI RICOTTA. GRAZIE DELLA RICETTA CIAO SABRINA

    RispondiElimina
  2. gli gnocchi di ricotta sono da provare devono esse davvero golosi...più buoni di quelli di patate?mmmm verificheremo ^_^

    RispondiElimina