antipasti
fingerfood
primi secondi insalate
contorni
lievitati dolci

lunedì 9 febbraio 2015

Pasta di pistacchio homemade



Questa è una non ricetta, è solo un modo per ricordare a tutti che se si posseggono dei buoni pistacchi la pasta si può fare in casa pagandola un pò meno rispetto al barattolino di pasta di pistacchio concentrata.
Sui pistacchi si potrebbe scrivere all'infinito, basti sapere che quelli siciliani sono tra i migliori in assoluto, hanno un colore vivo, verde brillante, un profumo e un sapore unici. Quelli di Bronte ovviamente sono il massimo ma attenzione, spesso vengono confezionati a Bronte ma importati da chissà dove (Grecia nella migliore delle ipotesi, Pakistan o altri paesi asiatici in caso di pistacchio economico e meno saporito). 



Pasta di pistacchio homemade

Ingredienti:
Pistacchi non salati, sgusciati (possibilmente di Bronte o comunque siciliani)

Procedimento:
Se i pistacchi hanno la pellicina tuffarli in acqua bollente per qualche minuto e poi pelarli. Asciugarli bene e tostarli in forno a 200°C per circa 10 minuti. Versarli in un frullatore molto potente (il Bimby sarebbe l'ideale) e frullare i pistacchi a lungo fino ad ottenere una consistenza piuttosto oliosa. Non tutti i frullatori riescono in questa impresa ma se non si prova non si saprà mai se il proprio robot è in grado di farlo.

Dove utilizzare questa pasta?
Non è una crema spalmabile, non va mangiata da sola, va utilizzata per aromatizzare gelati, mousse, semifreddi e creme, il sapore è fantastico e il colore originale. 
A proposito di colore, quello deriva dalla tipologia di pistacchio utilizzato, con meno pellicine violacee sarà di un verde più brillante, come questo.

2 commenti:

  1. Visto che i pistacchi sono neutri e non hai aggiunto zucchero si può usare anche in preparazioni salate?
    Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Decisamente si, va benissimo per insaporire la besciamella, una crema salata, una fonduta, un impasto di focaccia o tutto ciò che può venire in mente

      Elimina