antipasti
fingerfood
primi secondi insalate
contorni
lievitati dolci

lunedì 11 ottobre 2010

Pizza con 3 farine a lievitazione breve


Buon inizio settimana!! Non so da voi ma qui il cielo non promette niente di buono da giorni, la pioggia incessante è stata un sottofondo costante, spero si torni presto alle normalità di giornate si autunnali ma un pò meno uggiose.

Andiamo alla pizza, ormai non smetto di fare esperimenti mescolando farine e procedimenti diversi, anche perchè con la cottura su pietra refrattaria viene davvero ottima. Stavolta ho provato mescolando 3 farine, la 00, la manitoba e la semola di grano duro e il risultato mi è proprio piaciuto. Beh parlo di lievitazione breve considerando che in genere faccio lievitare 24 ore, stavolta l'ho fatta lievitare per sole 5 orette.

Ingredienti per 2 pizze non troppo sottili:
135 gr di farina 00
135 gr di farina manitoba
135 gr di semola di grano duro
200 ml di acqua
1-2 gr di lievito in polvere (io uso il Mastro Fornaio di Pane degli Angeli)
30 gr di olio d'oliva
8 gr di sale

Procedimento:
1) Scaldare appena l'acqua, versarla in una ciotola e scioglierci il lievito in polvere
2) Aggiungere l'olio
3) Versare le due farine e cominciare a impastare
4) Aggiungere il sale e proseguire
5) Trasferire il panetto da lavorare su un piano infarinato e continuare per 10-15 minuti, fino ad ottenere un impasto liscio e morbido
6) Dividere in 2 panetti di uguale misura e lasciare che lievitino per 5 ore
7) Preriscaldare il forno (nel mio caso con la pietra refrattaria) a 250° o al massimo che potete raggiungere per almeno 20 minuti
8) Stendere la pizza con le mani ben oliate dando la forma che si preferisce, aggiungere la polpa o la passata rustica di pomodoro (già condita con sale, olio e origano) e poi gli ingredienti che seguono (io ne ho fatta una margherita con poca mozzarella, e una con radicchio e rucola).
Terminare con un filo d'olio in superficie
9) Con la pietra refrattaria basteranno 5 minuti di cottura per la base, e 5 minuti per la cottura della parte superiore.




e con questa ricetta partecipo al contest "Mani nella manitoba" organizzato dal blog "I love dessert"

22 commenti:

  1. buona settimana!io per la pizza di solito mescolo manitoba e 00, ma questa nuova versione con tre farine mi stuzzica...proverò!

    RispondiElimina
  2. ciao..grazie per la visita ...questa ricetta e molto interesante.....un bacio...

    RispondiElimina
  3. Le tue pizze sono davvero invoglianti!! Continua così..

    RispondiElimina
  4. ciao e grazie per essere passata a trovarmi.
    anche tu hai un bellissimo blog.
    ciao
    Stefania

    RispondiElimina
  5. certo che con delle pizze così anche la nostra settimana inizia benissimo! Grazie e ... anche qui il tempo è grigio! Baciotti le tue fedelissime Helga e Magali

    RispondiElimina
  6. buonissima!!!!!!!!!!complimenti come vorrei addentare quella in alto..bacioni

    RispondiElimina
  7. Con la farina di grano duro e cotta sulla refrattaria la pizza ha proprio una marcia in più. Quanto ne mangerei un bel pezzo adesso di quella con rucola e radicchio. Un bacio, buona settimana

    RispondiElimina
  8. Bellissime queste pizze e poi cotte sulla pietra refrattaria ancora piu' buone, insolito questo uso delle tre farine ma visto i tuoi risultati e' da provare !!! Un bacio!!!

    RispondiElimina
  9. Amo fare la pizza , la faccio spesso devo provare con queste tre farine!! ti sono venute benissimo e devono essere gustosissime!! brava
    Baci anna

    RispondiElimina
  10. E' una pizza molto invitante , ciao

    RispondiElimina
  11. Che meraviglia di pizza, io l'adoro e la mangerei ogni giorno! Proverò a farla, mi piace l'idea delle tre farine! Mi ha fatto molto piacere conoscerti e ti ringrazio della visita, ciao a presto buona settimana

    RispondiElimina
  12. ma come sono belle le tue pizze.... io non faccio pizze... se ne occupa il mio ragazzo che è un pizzaiolo... però la tua ricetta me la salvo... sai caso in cui cambia lavoro io mi tengo preparata ;)
    kiss
    Pina

    RispondiElimina
  13. sono magnifiche..bravissima!!
    Ciao Enza

    RispondiElimina
  14. Direi una pizza favolosa!!!!!! Mi inviti a cena stasera???

    RispondiElimina
  15. Davvero strepitosa!! Non ha nulla da invidiare a quelle di pizzeria!! Bravissima!! baci.

    RispondiElimina
  16. Che buona la pizza...ricettina segnata!! Buona serata ciao

    RispondiElimina
  17. Pizza da provare in questa versione, l'aspetto è invitante... buona settimana dai viaggiatori golosi...

    RispondiElimina
  18. A vedersi queste pizze sono molto meglio di tante pizze preparate in pizzerie....e detto da una napoletana....
    hanno un aspetto magnifico, complimenti!!

    RispondiElimina
  19. Che bella complimenti!! E' bellissima!!!

    RispondiElimina
  20. Ottima ricetta cara, e venuta alla perfezione!!!! Non si può resistere alla pizza!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  21. hai usato tre farine diverse, bella idea, a vederla questa pizza fa venire voglia anche se sono le 8 del mattino, buona giornata!

    RispondiElimina